Location instagrammabili di Petra e come fotografarle

Cari amanti di Instagram, già vi vedo a sognare foto pazzesche negli angoli più scenici di Petra. Tuttavia, come avrete letto in Petra tutte le info, i costi e i consigli per visitare l’antica capitale nabatea, questo sito archeologico è enorme e c’è moltissimo da camminare per montagne. Per questo ho pensato di scrivere un articolo focalizzato sulle location instagrammabili di Petra e come fotografarle.

Non vorrete perdervi gli spot migliori, la luce più suggestiva e le opportunità più interessanti per scattare foto da caricare sul vostro profilo Instagram, vero? Allora seguitemi, che io a Petra ci vivo e vi spiegherò un po’ di cosine. Pronti?

Volete scattare foto come questa? Bene, seguite i miei consigli 😉

CONSIGLI SU PETRA PER INSTAGRAMMERS

Cominciamo dalle basi. Prima di rivelarvi le location più instagrammabili di Petra vorrei darvi un paio di suggerimenti importantissimi:

1) VESTITEVI COMODI

Lo so, (mi rivolgo al gentil sesso), che molte di voi mai e poi mai rinuncerebbero alla foto in abito lungo e svolazzante. Bene, allora mettetelo in una borsa insieme alle scarpe scomode e cambiatevi ai bagni o con l’aiuto del vostro “assistente” in qualche posto riparato e affrontate il grosso della visita in abiti comodi, ovvero con buone scarpe da ginnastica o da escursionismo e abbigliamento sportivo a strati.

Solo il percorso principale di Petra è per lo più sterrato e tra andata e ritorno è lungo 16 km…credetemi, nessuno vorrebbe camminare in quelle condizioni indossando roba scomoda. Senza contare che nelle parti più sceniche ci si arriva dopo lunghe scarpinate, spesso in salita su terreni per lo più sabbiosi e sconnessi.

2) DEDICATELE DUE GIORNI

Come vi spiegavo un po’ più su Petra è immensa e gli angoli da esplorare sono molti. Io consiglio due giorni di visita per il comune visitatore, figuratevi per voi che impiegherete molto tempo per gli scatti!

Per risparmiare sul biglietto di Petra (e non solo) leggete Guida completa al Jordan Pass

A Petra ci sono molti animali esotici, tra cui i dromedari: possono essere degli ottimi soggetti da ritrarre o co-protagonisti per le vostre foto

3) ENTRATE APPENA APRE E USCITE DOPO IL TRAMONTO

Innanzitutto fatelo per sfruttare tutta la giornata e per evitare le masse di turisti… un feed del Tesoro in cui si vedono tutte le teste degli altri visitatori non funzionerebbe granché, non è vero?

Inoltre la luce è un elemento essenziale per la buona riuscita delle foto. Quindi dovrete mettervi in condizione di dare la giusta atmosfera ai vostri scatti. Gli orari invernali sono 6-16:30, quelli estivi 6-18.

Intanto vi do alcune linee guida riguardo la luce (ma per i dettagli non vi resta che affidarvi al prossimo paragrafo, il punto 4):

-Il Tesoro sorge a Est, ma è protetto dalle montagne circostanti. Quindi viene illuminato dai raggi del sole in un solo momento della giornata: in inverno intorno alle 09:15-10:00 e in estate alle 08:00. Però attenzione, si tratta di orari indicativi: ogni mese ha le sue varianti. Per andare sul sicuro recatevi con un po’ di anticipo.

-Il Monastero invece sorge a Ovest quindi il momento migliore è il tramonto quando il sole lo colora di arancione.

-Anche le Tombe Reali sono rivolte a Ovest quindi sono splendide per una panoramica al tramonto quando si infuocano dei raggi solari.

La luce del tramonto dal Monastero

4) PRENDETE UNA GUIDA BEDUINA (OVVERO UN FIXER)

Dopo questo articolo avrete tutti gli strumenti per raggiungere spot meravigliosi e sfruttare al meglio il vostro tempo per le foto dentro Petra. Tuttavia ognuno ha le proprie esigenze quindi per godere di una visita su misura affidatevi a quello che in giornalismo viene chiamato fixer, ovvero un esperto del posto (che in questo articolo indicherò con la parola “guida”). E chi sono gli esperti in questo caso? I beduini! Loro sono i padroni di casa, Petra è la loro terra e quindi la conoscono alla perfezione: ogni angolo nascosto, ogni roccia, ogni angolazione di luce… Petra non ha segreti per un Bdoul.

Last but not least:

-Essendo cresciuti con i turisti, i beduini hanno sviluppato un buon occhio fotografico e sanno cosa vi può interessare

-Sono in grado di arrampicarsi ovunque, elemento da non sottovalutare per avere inquadrature originali 🙃

Per avere inquadrature uniche a volte a Petra bisogna scattare da posti improbabili… in questo un beduino può aiutarvi

-Se vi portate dietro tanta attrezzatura fotografica, potete chiedere alla vostra guida di usufruire di un asino (tutti i beduini ne hanno almeno uno) per caricarla, soprattutto per le salite, così potrete muovervi più liberamente

-Vi piacciono i ritratti? Siete con le persone giuste! I Bdoul hanno un aspetto molto affascinante: sguardi profondi grazie al kohl che marca gli occhi, turbante in testa, lunghi e ampi farwa (cappotti beduini) che svolazzano nelle giornate ventose. Grazie a loro potrete entrare in stretto contatto con la comunità beduina e scattare meravigliosi ritratti. Anzi, è probabile che la vostra guida, con il suo aspetto esotico, sia già sufficiente come “modello” 😍

-Conoscono luoghi off limits, ops 🤭 io non vi ho detto niente, eh 🤫

Come trovare un Bdoul che vi faccia da guida e venga incontro alle vostre esigenze? Chiedere a me ad esempio. Io abito al villaggio beduino e posso trovare la persona che fa per voi.

Beh, che ve ne pare? Sono fotogenici i beduini, non è vero?

LOCATION INSTAGRAMMABILI DI PETRA

Veniamo al dunque. Vi elencherò i posti in questione in ordine dall’entrata principale, che è quella del visitor centre, dove si fanno i biglietti.

1) LA FINE DEL SIQ

Questa immagine è molto inflazionata, lo so, ma è un must. E poi rappresenta uno dei momenti più emozionanti della visita a Petra. Quell’istante in cui dopo aver camminato a lungo tra le pareti del canyon, alzi lo sguardo e, improvvisamente, ti trovi di fronte allo scorcio da cui si intravede la facciata del Tesoro! È pura poesia.

Per arrivarci è semplicissimo: seguite il percorso principale dall’entrata, percorrete tutto il Siq e quando questo finisce vi troverete di fronte a questa meraviglia. Questo luogo si presta a varie inquadrature… sbizzarritevi. A me piace molto quella che vi pubblico qua di seguito (ma la foto non è mia). 

Il consiglio: per ottenere una buona foto di questo angolo dovrete fotografarlo senza persone. Ciò vuol dire che dovete essere tra i primi ad entrare a Petra. N.B. In alta stagione alle 7 è già tardi!

Splendida foto di Marco Guerra. Seguitelo su Instagram: euscorpius81

2) IL TESORO DALL’ALTO

Una delle location più instagrammabili di Petra è la vista del Tesoro dall’alto. Ce ne sono varie. Per completezza ve le elenco tutte anche se alcune potreste trovarle chiuse:

A) Panorama principale (sulla sinistra guardando il Tesoro)

È secondo me il più bello in assoluto. Per arrivarci ci sono 3 modi:

La scorciatoia aperta dai beduini che parte subito dopo il bar di fronte al Tesoro. Tuttavia questo percorso è, al momento in cui sto scrivendo, chiuso.

Difficoltà: medio facile. Durata: 20 minuti molto ripidi. Guida beduina: obbligatoria.

Dall’Indiana Jones Trail, conosciuto anche come Al Madras.

Difficoltà medio-difficile. Durata: 1 ora. Guida: necessaria (nell’ultima parte il sentiero non è segnalato)

Dal percorso verso il Sacrificio. Finita la scalinata vi troverete di fronte a un bivio: prendete il percorso a sinistra (quello a destra porta al Sacrificio).

Difficoltà medio-difficile. Durata: 1 ora. Guida: necessaria (l’ultima parte è completamente wild)

Vista del Tesoro dall’alto

B) Piccolo panorama (poco alto sulla destra guardando il Tesoro)

Prima di imboccare la Strada delle Facciate vi troverete sulla destra un brevissimo percorso che vi condurrà a quello che io chiamo il “piccolo panorama” dove per fare foto è chiesto un contributo di JOD1 a persona e in cambio vi sarà offerto del tè beduino.

Difficoltà facile. Durata: 10 minuti. Guida: non necessaria

Il consiglio: Non limitatevi a fare le foto dal punto più alto. Dalle piccole sporgenze poco prima del panorama vero e proprio si ottengono inquadrature più originali.

C) Panorama dal Jabal Khobta (sulla destra guardando il Tesoro)

Per arrivarci dovete in realtà raggiungere prima il percorso delle Tombe Reali, che inizia dall’altra parte della strada poco dopo il Teatro Romano. Raggiunta la Tomba del Palazzo proseguite per qualche metro fino a quando sulla destra non vi troverete una scalinata. Si tratta dell’inizio del Khobta Trail. Percorretelo tutto fino al gazebo dal quale potrete vedere il Tesoro dall’alto. Vi chiederanno anche qua un contributo: comprate qualcosa da bere per poter accedere alla vista.

Difficoltà del Khobta Trail: difficile. Durata: 1 ora abbondante. Guida: non necessaria

Vista del Tesoro dal Jabal Khobta

3) LO SPOT DI FRONTE AL TESORO

Ecco finalmente un’inquadratura un po’ meno famosa. Raggiungere questa postazione è semplicissimo: usciti dal Siq andate a destra e costeggiate la parete rocciosa fino all’angolo. Bene, questo è il punto su cui arrampicarvi e farvi fare una foto intera o, se preferite, scattarvi un selfie

Una bella prospettiva sul Tesoro, una location facile da raggiungere e poco usata

4) LA VISTA SULLA TOMBA DEL GIARDINO

Una location molto instagrammabili di Petra, ma che nessuno conosce è in questo posticino grazioso! Percorrete il Wadi Farasa dal Sacrificio. Subito dopo la Fontana del Leone troverete una ripida scalinata a zig zag da fare in discesa. Appena finiti gli scalini guardate a sinistra. Vedete una piccola grotta? Andateci per fotografare la Tomba del Giardino e otterrete una foto come questa di seguito.

Difficoltà: media. Durata: 1 ora. Guida: non necessaria

La vista della Tomba del Giardino, una location originale
La vista sulla Tomba dal Giardino da una prospettiva insolita

5) IL PANORAMA SUL TEATRO DAL JABAL KHOBTA

Questa è una delle location instagrammabili di Petra più impegnative. Infatti come per la terza vista del Tesoro dall’alto, anche in questo caso dovete passare le Tombe Reali e inerpicarvi lungo scalinata del Khobta Trail. Arrivati fino in cima troverete un grande gazebo dove i beduini vendono tè e altre bibite. Sedetevi lì, consumate qualcosa e ammirate la splendida vista sul Teatro Romano. Si tratta di un ottimo spot per un ritratto. Una foto molto simile la potete fare pochi metri dopo il tea shop. Il panorama è indicato da un cartello.

Il consiglio: Veniteci al tramonto…questo spot punta a Ovest quindi godrete di una luce meravigliosa!

Difficoltà: difficile. Durata 45 minuti. Guida non necessaria

Panorama sul Teatrto Romano
Il panorama sul Teatro Romano dal primo tea shop del Jabal Khobta

6) IL PANORAMA DAL JABAL HARUN

Qua metto le mani avanti: sappiate che si tratta di un sentiero piuttosto difficile che da solo richiederà una giornata intera. È un trekking che porta fino al Mausoleo del profeta Aronne. È una gita tanto impegnativa quanto appagante. Lungo il percorso del Jabal Harun avrete l’opportunità di scattare tante foto meravigliose dei panorami circostanti, ma io vi segnalo un paio di punti molto ispirazionali:

A) La scalinata per arrivare al Mausoleo

B) Il panorama dal Mausoleo

Difficoltà: difficile. Durata: 3:30-4 ore (N.B. Solo andata!). Guida beduina necessaria (altrimenti vi perdete al 100%)

Il panorama dalla cima del Jabal Harun, un trekking faticoso, ma che ripaga

7) IL MONASTERO VISTO DALLA GROTTA DI FRONTE

Una delle location più instagrammabili di Petra si trova proprio dietro ai tavolini del bar del Monastero. La vedete quella piccola grotta? Entrateci e fotografate il Monastero incorniciato dall’apertura della roccia. L’inquadratura è così azzeccata che sembra fatta apposta…invece è l’opera di madre natura. La foto qua sotto è di rickroma

Difficoltà del Monastery Trail: medio-difficile. Durata:40 minuti-1 ora. Guida non necessaria

Monastero incorniciato dalla grotta è uno spot davvero bello! La foto è di Riccardo Orizio (su Instagram lo trovate come rickroma) e la “modella” è Celinne (la trovate come Celinnedacosta)

8) IL MONASTERO VISTO DAL PRIMO VIEWPOINT

Proseguite oltre la grotta fino a raggiungere il viewpoint più vicino (a 10 minuti a piedi). Avete due spot a mio avviso particolarmente belli (le foto ve le metto qua sotto): la vista del Monastero dalla visuale sinistra, poco prima di salire gli scalini e il panorama dal viewpoint 

Il Monastero prima di salire i gradini del primo viewpoint

 

Una buona idea per i ritratti con lo sfondo del Monastero è salire sul primo viewpoint

CONSIGLI PER FOTOGRAFARE IL PETRA BY NIGHT

Per sapere di cosa si tratta e per i dettagli pratici vi rimando ancora una volta a Petra, tutte le info, i costi e i consigli per visitare l’antica capitale nabatea

Veniamo invece ai consigli

RIMANERE DENTRO O USCIRE?

Se avete visitato tutto il giorno Petra, la sera sarete esausti e l’unica cosa che vorrete fare sarà buttarvi sotto una doccia bollente e sprofondare nel letto. Però così facendo vi perdete il momento migliore per fotografare l’evento. Infatti, poiché è sempre affollato, la decisione più saggia è rimanere dentro Petra fino all’inizio del primo spettacolo. In questo modo potrete scattare foto in santa pace senza le folle dei visitatori, quando ci siete (quasi) solo voi e le luci delle candele.

Come fare per i biglietti? Ci sono due opzioni:

1) acquistarli la mattina prima della visita del sito (ma se entrate troppo presto troverete la biglietteria del Petra by night chiusa)

2) oppure se rimanete dentro, quando arriverà Ayman, il ranger del Petra by night e vi chiederà se avete il biglietto, lo comprate direttamente da lui.

Non uscite dal sito: rimanete di fronte al Tesoro e aspettare l’inizio del Petra by night per poter fare foto senza le folle di turisti

UN ULTIMISSIMO CONSIGLIO

Su questo voglio essere molto chiara per mettervi in guardia. Petra prima di essere un sito turistico è un posto di montagna! Non ci sono balaustre che riparino da eventuali distrazioni, molti luoghi si affacciano su strapiombi vertiginosi e alcuni sentieri sono scivolosi, isolati, facilmente soggetti a frane e alluvioni. Petra è meravigliosa, ma può essere anche estremamente pericolosa. Quindi per favore, scattate foto stupende, ma non vi lasciate andare a leggerezze che potrebbero costarvi care!

Forse avrei dovuto aprire l’articolo con questa avvertenza, ma in fin dei conti siamo tutti adulti e, spero, coscienziosi, per cui siate responsabili con voi stessi e con il luogo che visitate 🙂

Io dentro una delle Tombe Reali

Volete più ispirazione? Questi luoghi non vi bastano? Vi capisco, dopotutto Petra è molto di più! Allora potrebbe interessarvi anche 10 luoghi “segreti” di Petra che (forse) non conosci

Per info pratiche per preparare il vostro viaggio date un’occhiata a Organizzare un viaggio in Giordania, ecco cosa sapere, e leggete Guida alla Giordania fai da te di Ilaria e Marco di Viaggio solo andata. Mentre per rimanere aggiornati e condividere i vostri scatti iscrivetevi al gruppo Facebook Amici della Giordania

Se avete trovato utile questo articolo condividetelo, può servire a altri… non siate gelosi/e 🙂

Se volete rimanere in contatto o farmi domande potete scrivermi alla mail che vedete nella sezione contact me o trovarmi su Facebook  e… ovviamente anche io ho Instagram 😉

© 2020, Cristina Cori. All rights reserved. Copyright © CristinaCori.com

Di' la tua