Istanbul, informazioni utili

Se stai pensando un viaggio a Istanbul in questo articolo troverai TUTTE le informazioni utili: dai mezzi pubblici ai biglietti delle attrazioni turistiche, dal meteo ai consigli/sconsigli e tanto altro. Per ulteriori materiale sulla città leggi anche i miei articoli Cosa vedere a Istanbul e Libri, film e serie TV su Istanbul. Oppure vienimi a trovare su Instagram per trovare ispirazione attraverso reel e foto.

Oltre ad essere accompagnatrice turistica abilitata, travel designer professionista specializzata in Medio Oriente (per saperne di più su di me potrebbe interessarti Chi sono e la mia storia), ho visitato Istanbul varie volte. E in questo articolo voglio aiutarti a programmare al meglio una visita in quella che è per me la seconda città più bella al mondo!

N.B. Questo articolo è aggiornato ad Aprile 2024… quindi finché non ci rimetto mano considera che prezzi, luoghi e regole potrebbero aver subito modifiche dal mio ultimo aggiornamento.

Istanbul, informazioni utili
Io a Istanbul in primavera con i glicini in fiore

ARRIVARE IN AEREO

Istanbul è ben collegata con voli diretti giornalieri dall’Italia tramite le compagnie di bandiera Turkish Airlines, ITA Airways e le low cost turche Pegasus e Anadolu Jet. Attenzione che negli aeroporti turchi in genere sono abbastanza fiscali con i bagagli. A Istanbul ci sono due aeroporti: Istanbul (IST), sul lato europeo, servito dalle compagnie di bandiera, e Sabiha Gökçen (SAW) sul lato asiatico, servito dalla Pegasus.

Non sono ancora mai andata a Istanbul con altri mezzi, quindi per ora non so parlarti di altri collegamenti.

DOCUMENTI

Il cittadino italiano può entrare in Turchia senza richiedere il visto, per motivi turistici e per una upermanenza fino a 90 giorni. Puoi usare la sola carta d’identità valida per l’espatrio; in questo caso in dogana ti daranno un foglietto, che attesta l’entrata nel paese, da ripresentare all’uscita. Oppure con il passaporto su cui verrà apposto il timbro.

PREZZI E VALUTA

La valuta è la lira turca (TL). Al momento della stesura di questo articolo (Aprile 2024) €1 valeva TL34. Istanbul è una città card friendly quindi puoi pagare con carta un po’ ovunque; comunissimi anche i bancomat per ritirare denaro. Pagamenti in euro non sono comuni, ma i tassisti accettano e alcuni negozi di souvenir ( anche al Gran Bazar e al Bazar delle Spezie) accettano banconote in euro.

La Turchia è un paese abbastanza abbordabile per noi italiani… ma non ovunque! I luoghi turistici hanno prezzi molto più “europei” di quello che ti potresti aspettare. In media Istanbul non è proprio economica, soprattutto in seguito all’aumento dei prezzi delle attrazioni. Spostarsi rimane a basso costo, ma dormire e mangiare può avere il suo peso. Ecco qualche informaione utile su Istanbul per darti un’idea della spesa:

un pasto in un ristorante di categoria media sta sui €15-20 a persona

-entrata a Haghia Sofia €25, entrata a Palazzo Topkapi (harem incluso) €50

-bus dall’aeroporto €4

dormire… be’ trovi di tutto e dipende da periodo e zona, ma per un albergo medio in centro non aspettarti di spendere meno di €70 a notte.

Istanbul, informazioni utili
La Moschea di Solimano il Magnifico

ELETTRICITA’ E INTERNET

Le prese turche sono come quelle italiane quindi non avrai bisogno dell’adattatore. Invece per internet ti consiglio di acquistare una SIM locale perché la Turchia è fuori dall’area europea roaming. Non comprarla in aeroporto perché costa il doppio (a partire da TL1463, ovvero €50). Comprala invece in città o presso i negozi delle compagnie telefoniche o nei mini market. In questo caso i prezzi sono sui TL800 per 15 gigabyte.

Tuttavia se non hai sempre bisogno di avere internet con te, puoi appoggiarti ai vari WI-FI che sono molto comuni in hotel, ristoranti e café. Ma considera che all’aeroporto di Sabiha Gökçen il WI-FI gratuito non funziona (boh, a me non ha mai funzionato!) e all’altro aeroporto dura solo un’ora e si ottiene tramite un codice seguendo le indicazioni delle colonnine del WI-FI sparse.

 

CLIMA E QUANDO ANDARE

Tra le informazioni utili su Istanbul che più spesso mi chiedono è quando andare. Dunque, Istanbul si affaccia sul mare e questo fa sì che abbia un clima umido. L’inverno è piuttosto rigido, con temperature basse (3-10 gradi), pioggia e nebbia non rare. In estate troverai temperature tra 21-29 e tranquillo dal punto di vista della piovosità. Autunno con temperature tollerabili, ma è pittosto piovoso. Climaticamente i mesi migliori secondo me sono dalla seconda metà di Aprile a tutto Maggio e Settembre quando il clima è mite e le ore di luce sono molte. Però questi periodi coincidono anche con il maggior flusso turistico. In inverno e lontano dai periodi festivi puoi sperare di incontrare meno visitatori, ma Istanbul rimane comeunque una città molto turistica.

Aprile è il mese più colorato: i tulipani del parco Gülhane e il glicine sono in fiore!

In generale ti consiglio abbigliamento a strati e coprente (anche perché ufficialmente in molte attrazioni è richiesto questo dress code) e se sei donna non dimenticare un foulard che torna utile per le moschee.

Istanbul, informazioni utili
Tulipani in fiore nel Parco Gulhane di Istanbul

QUANTI GIORNI

Istanbul, come ti accennavo, è una città enorme, con tantissima storia e molto da vedere. Quindi è difficile stabilire una durata per la visita. Diciamo che se è la tua prima volta dedicagli 4 giorni… in meno tempo sarebbe un’impresa visitare i luoghi più iconici di Istanbul. Se invece vuoi addentrarti nella sua atmosfera e vuoi visitare luoghi più lontani o meno conosciuti allora in una settimana puoi godere appieno della città.

COME ARRIVARE IN CENTRO

Dall’aeroporto Istanbul puoi prendere:

-Taxi (si trovano all’uscita. Una corsa fino a Sultanahmet costa sui TL1300, considera che se hai solo euro ti chiederanno €40). Tempo stimato senza traffico sui 40-50 minuti.

BiTaksi (è l’applicazione tipo Uber).

Metro Linea 11 (operativa 6-24, prezzo TL19,65 con Istanbulkart, vedi al paragrafo Come spostarsi) porta a Gayrettepe in 30 minuti, dove puoi cambiare con la Linea 2 che arriva a Taksim (lato europeo di Beyoğlu) e Vezneciler (lato europeo di Sultanahmet).

-Bus (la compagna Havaist collega l’aeroporto con la città). In aeroporto gli shuttle si prendono al livello -2 da. Ci sono varie linee in base a quale parte di Istanbul devi andare. Le tratte più utili per i turisti sono:

1) HVIST-6 per Taksim, costa TL170 (90 minuti)

2) HVIST-12 per la città vecchia TL170 (90 minuti)

Dall’aeroporto Sabiha Gökçen puoi prendere:

Taxi (una corsa fino a Sultanahmet costa sui TL1500, circa €45). Non ci mette meno di 50 minuti, ma se c’è traffico preparati a stare in auto anche un’ora e mezza.

BiTaksi

Bus Havaist. All’uscita trovi il bus che arriva ad Aksaray (TL121 90 minuti) da cui c’è il collegamento della Metro oppure a qualche centinaio di metri il tram che arriva a Sultanahmet.

Una delle tante fontane (questa è particolarmente monumentale) di Istanbul

ORIENTARSI

La seguente suddivisione vuole essere esemplificativa ai fini della visita… quindi non prenderla come una topografia esaustiva e precisa.

Istanbul è la “città tra i due continenti” (non starò qua a dilungarmi su tutti i suoi epiteti), ma ti basti sapere che unisce la Tracia e l’Anatolia, ovvero è divisa tra un lato europeo e uno asiatico in quanto attraversata dallo stretto del Bosforo che è quel braccio di mare che collega il Mar di Marmara (zona mediterranea) al Mar Nero.

Il VERSANTE EUROPEO ha due grandi aree divise da una sorta di fiordo chiamato Corno d’Oro:

1) la Penisola storica, che si trova a Ovest del Corno d’Oro (questa è la zona più ricca di monumenti, almeno quelli turistici). Qua si trovano i quartieri di

-Sultanahmet (Haghia Sofia, Mosche Blu)

-Serraglio (Palazzo Topkapi)

-Zona Gran Bazar (contenuta da Ataturk Bulvari) include Fatih (quartiere conservativo), Balat (quartiere originariamente ebraico e per capirci quello colorato), Fener (quartiere greco)

2) la zona al di là del Corno d’Oro comprende anche il quartiere anticamente conosciuto come Pera parola dal greco para che significa “in prossimità”, e si riferiva all’omonima collina vicina alla città originaria (si dice che Istanbul, come Roma, sia stata fondata su 7 colline). Qua si trova la parte più “nuova”:

-Taksim (con l’omonima piazza e il viale Istikal Caddesi)

-Beyoğlu (o Pera) dove sorge la Torre di Galata. Dal 1843 è collegata al centro con il Ponte di Galata attraversato dal tram della linea 1.

Il VERSANTE ASIATICO a Est dello Stretto del Bosforo c’è Üsküdar (anche conosciuta come Scutari).

Istanbul, infomrazioni utili
Mappa della città di Istanbul

COME SPOSTARSI

Una corsa con i mezzi pubblici (tram, metro e bus) costa TL17,70 (circa €0,50). Per spostarsi con i mezzi pubblici hai due opzioni:

1) Istanbul City Card che è una carta individuale per corse illimitate che dura (a seconda della ricarica che hai acquistato) 1, 3, 5, 7 o 15 giorni che si acquista nelle macchinette automatiche (ce n’è una a Sultanahmet). Comprarla è facilissimo perché c’è l’opzione anche in italiano. Si acquista con la carta di credito/bancomat. Ecco i prezzi:

1 GIORNO (TL210), 3 GIORNI (TL420), 5 GIORNI (TL800), 7 GIORNI (TL1000), 15 GIORNI (TL1500). ATTENZIONE: Considera che è conveniente solo se userai moltissimo i mezzi (il minimo acquistabile TL210 corrisponde a quasi €6) e che una corsa costa TL17,70. Fatti due conti e vedi se questa card ti conviene davvero.

2) Istanbul Kart invece è una carta prepagata (per un massimo di TL500 nell’arco di un mese, dopodiché non è più ricarcabile e bisogna farne un’altra) e non individuale: una carta può essere usata da 1 a 5 persone. Si compra con cash o carta alle apposite macchinette gialle (hanno l’opzione anche in lingua italiana) che si trovano alle fermate. La carta in sé costa TL70 e va poi caricata.

Ecco i vari mezzi pubblici con cui spostarsi:

METRO ci sono 7 linee metro, ma quelle più utili al turista sono la linea 1A e la linea 2.

LINEA MARMARAY collega il lato europeo (zona Sirkeci/Eminönü) a quello asiatico (Üsküdar) passando per un tunnel sotto lo stretto del Bosforo.

BUS Molto comodi e frequenti collegano bene tutta la città, ma sono più soggetti al traffico di altri mezzi.

TRAM Molto comode le linee tramvay. Le linee più utili per il turista sono la linea 1 (che passa a Sultanahmet ed Eminönü) e la costiera e nuova linea 5 che da Eminönü e passando per i quartieri caratteristici di Balat e Fener arriva fino a Eyüp di fronte alla fermata della cabinovia per raggiungere il panormaico Café Pierre Loti.

BATTELLO Per orari e prezzi delle tratte controlla il sito Sehir Hatlari.

In Europa (lato Beyoğlu):

-Kabataş

-Ortaköy (per vedere la Moschea Ortaköy)

In Europa (zona Penisola Storica):

-Eminönü

Lato asiatico:

-Üsküdar (per vedere Kız Kulesi)

-Kadıköy

CABINOVIE la più famosa è quella che dal Mausoleo di Eyüp porta al Café Pierre Loti (una sola fermata).

TAXI Non è una modalità che consiglio se non per/dall’aeroporto perché i tassisti sono troppo furbetti per i miei gusti. In caso prediligi le applicazioni Uber e BiTaksi.

Istanbul, informazioni utili
Istanbul è la città dei gatti… sono ovunque! Anche ai tornelli dei mezzi pubblici

DOVE DORMIRE

Tra le informazioni utili da sapere su Istanbul non si può non menzionare dove è meglio dormire. Se mi segui sai che io generalmente non consiglio hotel et similia perché viaggio molto con Couchsurfing, mi ospitano amici o comunque quando non bivacco (eh già, sono beduina nell’animo!) non do troppo peso a dove passo la notte. Ma saprai anche che laddove necessario e soprattutto per le città reputo utile consigliare almeno una zona comoda per esplorare il luogo di cui parlo.

A Istanbul dormire può essere costoso, quindi ti consiglio di andare in ostello (ne trovi di validi su Hostelworld), ma ti dico anche che un’ottima soluzione può essere la piattaforma Airbnb.

Sui quartieri anche ho qualcosa da dire poiché Istanbul è una città immensa. Quindi se non hai molti giorni prediligi zone Sultanahmet o Galata che sono centralissime, ben collegate e vicine alle principali attrazioni turistiche. Zona Galata è più vibrante la sera se la cosa può interessarti, mentre Sultanahmet è molto (per alcuni troppo) tranquilla.

MUSEUM PASS

Tra le informazioni utili su Istanbul è bene sapere come orientarsi tra le tante attrazioni storiche. A tal riguardo ti segnalo il Museum Pass che è un biglietto cumulativo acquistabile online che è valido per 5 giorni consecutivi, costa TL3500 (circa €105) e include l’entrata ad ALCUNE, non tutte, attrazioni della città. Eccole:

-Palazzo Topkaki (incluso l’harem). Acquistato senza pass costa TL1500

-Santa Irene. Acquistato senza pass costa TL500

-Museo archeologico. Acquistato senza pass costa TL340

-*Torre di Galata. Acquistato senza pass costa TL650

-Museo dei mosaici. Acquistato senza pass costa TL220

-Museo delle arti turche e islamiche. Acquistato senza pass costa TL595

-Museo Rumeli Hisar. Acquistato senza pass costa TL130

-Museo Galata Mevlevihanesi. Acquistato senza pass costa TL150

*Al momento della stesura di questo articolo la torre era chiusa.

Insomma, è conveniente? Ni… se vuoi vedere tutte queste attrazioni sì. Ma per onor di cronaca molti turisti non le visitano tutte perché alcune sono moto specifiche. Inoltre prima di acquistare il pass informati se i luoghi inclusi sono tutti aperti: potrebbero essere chiusi per restauro.

Archiettettura ottomana, Istanbul

Spero questo articolo ti sia stato utile, in caso condividilo: può servire ad altri. Per altri contenuti su Istanbul leggi anche Cosa vedere a Istanbul o il mio articolo sulle letture legate alla città.

Per consulenze, domande, dubbi, viaggi di gruppo o anche solo per restare in contatto mi trovi alla mail nella sezione Contact me e sui miei canali social: Instagram e Facebook.

© 2024, Cristina Cori. All rights reserved. Copyright © CristinaCori.com

Di' la tua